MEDICINA
Un “bruco robotico” nato a Pisa
fa la colonscopia indolore
Un “bruco robotico” nato a Pisa
fa la colonscopia indolore

ROMA Rivoluzione colonscopia: un «bruco robotico» monouso permette adesso di eseguire l'esame in maniera indolore, superando i fastidi per il paziente che, da sempre, hanno caratterizzato questa diffusissima pratica clinica. La soluzione così innovativa supera i limiti della colonscopia tradizionale pr la diagnosi del tratto gastrointestinale ed è stata sviluppata grazie al progetto di un'azienda spin off della Scuola superiore Sant'Anna , Era Endoscopy.
La nuova tecnologia è stata appena adottata dall'Asl 5 di Pisa ed è quindi già in uso: grazie al contributo della Cassa di risparmio di Volterra, è disponibile presso gli ospedali riuniti di Santa Maddalena della città etrusca.


Era Endoscopy è un'azienda che si occupa di progettazione, di realizzazione e di commercializzazione di dispositivi medicali innovativi, con particolare riferimento all'endoscopia minimamente invasiva ed ha sviluppato questo «bruco robotico» ribattezzato Endotics assecondando le richieste dei pazienti di potersi sottoporre all'esame colonscopico in maniera indolore, senza rischi e senza incorrere in ulteriori complicazioni.

Endotics funziona proprio come un bruco, procede secondo una meccanismo di tira e molla mediante un sistema di ancoraggio posto vicino alla sua testa e alla sua coda, con la capacità di allungare e accorciare la parte centrale.

Domenica 22 Giugno 2014, 21:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
staibene.it