Radiata dall'Ordine la dottoressa Mereu: cura il tumore con le parolacce e usa il pendolino
Gabriella Mereu

Gabriella Mereu, l'esperta di medicine olistiche nota per curare i tumori con le parolacce e fare diagnosi con il pendolino, è stata radiata dall'Ordine dei medici. Lo ha annunciato lei stessa in un messaggio sul gruppo “Amici
di Gabriella Mereu - terapia verbale e fiori di Bach” Mereu era stata radiata già dall'Ordine di Cagliari due anni fa, ma aveva subito presentato ricorso alla Cceps (Commissione Centrale per gli esercenti le professioni sanitarie). Questo aveva congelato l'applicazione del procedimento. Ora la Cceps si è riunita e ha deciso per la radiazione. La decisione, depositata il 12 luglio, ha effetto da quella data.

«Due giorni fa 25 luglio 2017 sono stata radiata, senza che mi sia stata concessa la discussione in appello, da parte della corte centrale. Neanche nella radiazione a Cagliari del 7 luglio 2015 mi è stato concesso di spiegare ciò che divulgavo e la mia trentennale ricerca - scrive Mereu nel post - Mai nessuna persona si è lamentata di me come paziente. Le motivazioni della radiazione sono date dal fatto che non do il consenso informato» lamenta.

«Per la mia maniera di operare, non ha senso in quanto non do farmaci e non tolgo i farmaci alle persone, inoltre spesso le persone che desiderano una mia consultazione sono già informati di una cosa: che non vogliono più tornare alla medicina ufficiale, inoltre il mio è già un trattamento informativo che non ha bisogno di una ulteriore
informazione, che mi avvalgo di collaboratori per poter prendermi cura della gente, che ho prescritto tre libri da leggere che non sono scientifici, che svolgo le mie conferenze presso sale dei comuni, che mi faccio pubblicità e motivazioni di questo genere».

«Miei colleghi che hanno torturato, ucciso, usato pazienti come cavie farmacologiche, come si apprende dalle cronache, non hanno subito il massimo della pena, che è la radiazione, come l'ho subita io che invece non ho fatto del male a nessuno nè mai potrei essere pericolosa per alcuno». Mereu si è detta «processata in maniera sommaria come nel tribunale dell'inquisizione». «Continuerò a prendermi cura di voi e ad insegnarvelo in conferenze convegni e seminari perché la gente ha bisogno di me. Continuerò a darvi consigli perché la vostra salute si accompagni alla vostra evoluzione e consapevolezza. Questo non me lo possono impedire», assicura.

Venerdì 28 Luglio 2017, 18:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
staibene.it