PREVENZIONE
Datteri, un'arma per tenere lontano il cancro
Datteri, un'arma per tenere lontano il cancro

Non solo una questione di gusto: chi durante le feste ha mangiato datteri potrebbe aver contribuito, conq uesto semplice gesto, a mettere all'angolo il cancro.
E' quanto emerge da una review di ricerche pubblicate negli ultimi anni relative ai benefici di qeusti frutti, tipici dell'Africa mediterranea, di Israele e dei paesi dell'Asia occidentale, effettuata dalla Qassim University, in Arabia Saudita, e pubblicata sulla rivista "International Journal of clinical and experimental medicine".

Dallo studio è emerso, infatti, che i datetri contengono alti livelli di antiossidanti, che impediscono ai radicali liberi di danneggiare le cellule, processo che può portare a sviluppare un cancro.

In particolare, hanno rilevato gli studiosi, questi frutti sono ricchi di polifenoli, antiossidanti che contribuiscono a ridurre il tasso di prevalenza e mortalità per cancro e di betaglucani, sostanze che hanno dimostrato di ridurre la crescita dei tumori in esperiemnti condotti sugli animali. Non solo: i datteri sono fonte importante di potassio, noto per prevenire la pressione alta e di manganese, rame e selenio che possono servire a stimolare il sistema immunitario.

Gli esperti credono che sia la combinazione di minerali a rendere questi frutti, che aiutano anche a metabolizzare alti contenuti di zuccheri in modo da non trasformarli in grassi, così preziosi per la salute e da mangiare non solo per le feste di fine anno. Nessuna controindicazione, bisogna solo fare attenzione a non esagerare: hanno un importante contenuto calorico, 277 calorie per 100 grammi.

Martedì 6 Gennaio 2015, 21:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
staibene.it